04 maggio 2021

All For One: quando la perfezione è questione d'insieme

by Fulcrum Wheels
all_for_one

Nelle ruote Fulcrum ogni componente si unisce, creando un sistema eccellente. E a beneficiarne sono prestazioni e durata. Vi spieghiamo perché.

All for One: non è solo uno slogan, ma, soprattutto, una filosofia di prodotto, un metodo di lavoro. Viviamo nell’era della personalizzazione, del su misura, del “fuori catalogo” e facciamo fatica a pensare che un prodotto fatto da più elementi, come una ruota, possa nascere da componenti standard. E, invece, è possibile. Abbiamo chiesto ai nostri ingegneri e tecnici, che ogni giorno danno il massimo nella progettazione dei vari componenti del sistema ruota, di spiegarci cosa significhi concretamente All for One, chiarendo come le scelte progettuali siano all’origine di prestazioni e affidabilità che durano nel tempo. 
→ È meglio un prodotto pre-assemblato o uno assemblato con componenti di origine diversa? 
È la ruota stessa, nella sua forma e nel movimento, a suggerire la risposta: la ruota, come oggetto, è un elemento unico e, solo se si conoscono i suoi lati deboli, si può lavorare per creare un equilibrio globale. L’idea è quella che ogni componente debba essere progettato per funzionare abbinato all’altro per raggiungere la performance totale. Infatti, un mix di raggi, nippli, mozzi e cerchi non sviluppati e progettati contemporaneamente non potrà mai competere, in termini di prestazioni e affidabilità, con una ruota completa. 
© Max Iezzi
→  Non per nulla, l’equilibratura è un obiettivo che si cerca di raggiungere proprio nelle ruote
L’equilibratura e il bilanciamento sono obiettivi imprescindibili e, per raggiungerli, contano diversi aspetti: torsione, flessione, resilienza, reattività, inerzia. Tutte caratteristiche che vanno misurate e analizzate. 
→ Il peso è l’unica variabile importante?
No, nella ruota non c’è solo questa componente peso, certamente importante: si parla anche di rigidezza flessionale e torsionale. La ruota deve potersi deformare, perché la rigidità non può essere assoluta, ma questa deformazione deve essere minima per ridurre al massimo la dispersione di energia.
→ La rigidità influisce sulle prestazioni della ruota?
Più la ruota è rigida, più è reattiva. Non sempre, però, la reattività è ciò che si cerca da una ruota: in alcuni momenti è necessaria, in altri si preferisce una condizione diversa. È per questo che abbiamo in catalogo ruote pensate per situazioni differenti: ruote da salita e da pianura, per manti stradali perfetti e per terreni accidentati. 
→ Peso e rigidità sono, quindi, concetti relativi?
Sì. Le componenti si dividono fondamentalmente in due tipi: quelle che si muovono e quelle statiche. E, se c’è movimento, si sviluppa un’inerzia. Per capirci, è meglio alleggerire ruote o pedali, quindi parti in movimento, rispetto al telaio. Due biciclette possono raggiungere un peso finale uguale, ma in quella con pedali, ruote, guarnitura e pacco pignoni più leggeri si raggiungono prestazioni migliori rispetto a un esemplare con telaio e manubrio super light e tutto il resto più pesante.
→ Investire su una coppia di ruote per migliorare una bicicletta è, quindi, una mossa vincente?
La ruota è probabilmente l’elemento su cui ha più senso investire in fase di trasformazione della bicicletta: una bici di media gamma può essere esaltata grazie a buone ruote, raggiungendo prestazioni prima solo sognate.  
© Tornanti.cc
→ Come si ripartiscono i pesi in una bicicletta?
I numeri possono dirci molte cose: un telaio pesa tra i 700 grammi e 1,7 kg, un gruppo tra 1,9 e 2,4 kg, un manubrio tra i 200 e i 500 grammi. Le ruote, infine, pesano da 1 a 2 kg a ruota. Si capisce bene quanto queste ultime possano contare nel computo totale del peso di una bicicletta e quanto convenga puntare su di loro.   
→ Perché i cerchi sono sempre più larghi?
Per una questione fisica: aumentando l’area della sezione del cerchio, aumenta il momento d’inerzia della sezione. Una ruota con una sezione maggiore sviluppa maggiore rigidezza e, in questo modo, è possibile un dimensionamento di raggi più fini, ottenendo una diminuzione di peso. Inoltre, la maggiore dimensione della sezione del cerchio richiede alla copertura una forma del battistrada con raggio più ampio, aumentandone la superficie di contatto col terreno. E la parte inferiore della carcassa dello pneumatico ha meno strizione.  
→ Fino a pochi anni fa il copertone era più largo del cerchio. Oggi
Oggi possiamo installare copertoni più stretti rispetto ai cerchi che li ospitano. Ne deriva una sorta di forma a U, con un risultato interessante: più stabilità e maggiore aerodinamicità.  
© Alex Luise, Tornanti.cc
→ La manutenzione è uguale su tutte le ruote
Produciamo cerchi di alta gamma senza adesivi sigillanti applicati sul ponte del cerchio. Questi normalmente hanno bisogno di manutenzione: col tempo il tape adesivo tende a scollarsi dal cerchio per effetto dell’umidità e va sostituito, previa accurata pulizia della sede sul cerchione. Inoltre, considerando che nei nostri cerchi non sono presenti i fori, non vi è alcun fenomeno di deterioramento del tape adesivo in prossimità di questi ultimi. E l’assenza dei fori rende il cerchio più rigido e robusto. 
→ Quali altri elementi agiscono sulla manutenzione della ruota?
Certamente i cuscinetti, che nel nostro caso sono calibrati in classe di selezione molto ristretta. Sia che si tratti di elementi in acciaio, sia in ceramica, ne risulta una maggior precisione e uniformità del rotolamento delle sfere, con il risultato di una maggiore durata. 
→ E sul fronte sicurezza?
Non si fanno sconti. Questo è un aspetto importantissimo: non ci sono prestazioni o tecnologia che tengano, se viene a mancare la sicurezza. Per noi è al primo posto. Siamo, d’altronde, quelli del severe testing, con 20.000 km su svariate ruote prima di metterne una sul mercato. 
All for One significa, quindi, puntare su una ruota di qualità che nasce già con una sua filosofia e un’identità ben chiara. Ogni singolo componente è parte di un sistema più grande ed è proprio l’unione a fare la forza. Prestazioni e sicurezza, affidabilità e durata, precisione e customizzazione: una ruota da scegliere in una gamma di produzione variegata che va incontro a tutte le esigenze di noi ciclisti.
© Tornanti.cc