Profilo differenziato per e-mtb

In una mtb la parte anteriore e quella posteriore svolgono funzioni diverse e complementari.

La parte anteriore è quella che influisce maggiormente sulla guida e riceve i colpi laterali.La parte posteriore, invece, sostiene gran parte del peso, in una bici con motore in misura ancora maggiore vista la sua posizione, ed è la responsabile della trazione.
Da questa riflessione è nata la scelta di creare due profili differenziati, l'anteriore è più alto e rigido mentre il posteriore è più basso e rinforzato, per dissipare al meglio gli urti con il terreno.

Asimmetrico: soluzione ben conosciuta nell'universo Fulcrum, confermata anche per il progetto E-Mtb.

L'asimmetria permette di sfruttare l'inclinazione e la lunghezza dei raggi per ottimizzare le forze provenienti dalla cassetta pignoni e dal freno a disco in frenata. In questo modo tutti gli elementi lavorano insieme a creare il bilanciamento ideale.

offroad